2010

I Costumi Rinascimentali

Posted in costumi, Mandragola a 04 di Carina Sandoval

Leventon, Melissa, ed. What People Wore When

Il rinascimento cominció in Italia durante il cinquecento e si diffuse tra il resto d’Europa. Nell’arte, c’era piú senso di realismo con la prospettiva e un cambio d’idea sulla rappresentazione dall’anatomia umana basata sulle riscoperte ideali di Grecia antica. Questo cambio influenzó la moda abbastanza.

Anche l’influenza dall’estero era molto forte, specialmente a Venezia e a Milano a causa della vicinanza geografica a Germania e Francia fra altri paesi. Cosí la moda per gli uomini è cambiata da vestiti lunghi a quelli piú corti con calze/collant.

Le donne portavano dei vestiti lunghi e fluenti ma attillati con tipicamente tre strati: “la camisia, la gamurra, e la giornea”. Diversi stili avevano diverse maniche. Donne italiane spesso erano l’obiettivo di legislazione contro l’eccesso nei vestiti come le maniche troppo grandi o tessuto troppo lussuoso. C’erano leggi contro le cortigiane che portavano seta e perle perché la gente confondeva le donne aristocratiche con le prostitute. Queste leggi non erano mai seguite.

Un aspetto molto interessante dei costumi rinascimentali è come i vestiti formavano il corpo per essere adatto con le idee del corpo ideale dell’epoca.

(click per guardare imagini piú grandi)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: